Opera inventariata [scheda]
scheda 1 di 30

Tutto l'archivio


N. Cat. 00281434  0
foto #1

Andrea Pisano , progetto e esecuzione
Piero di Jacopo , parziale esecuzione
Piero di Donato , parziale esecuzione
Dini Lippo , parziale esecuzione
Leonardo di Avanzi , fusione
Ghiberti Vittorio , parziale esecuzione
  • storie della vita di San Giovanni Battsita e allegoria delle Virtý
  • porta
  • Firenze
  • (Altezza per Larghezza) 577 x 428
  • ex art. 15 n. 5674 (diapositiva colore, intero)
    SBAS FI 92779 (fotografia b/n)
    SBAS FI 52690 (fotografia b/n)
    SBAS FI 91823 (fotografia b/n)
    SBAS FI 91823bis (fotografia b/n)
    BROGI 3096 (fotografia b/n)
    BROGI 3096A (fotografia b/n)
    ANDERSON 40280 (fotografia b/n)
    ANDERSON 40281 (fotografia b/n, particolare)
    ANDERSON 40282 (fotografia b/n, particolare)
    ALINARI 1809 (fotografia b/n)



Untitled Page


Notizie storico critiche
Nel 1322 l'Arte di Calimala, committente della porta, decise di ricoprirein bronzo la preesistente porta lignea, ma in seguito nel 1329 si preferì farla completamente nuova e s'inviò l'orafo Piero di Jacopo a Pisa per prendere il disegno della porta del Duomo di Bonanno ed a Venezia per cercare un fonditore. L'intelaiatura dei battenti fu infatti fusa a parte e la critica è d'accordo nel ritenerla opera del maestro veneziano Leonardo Avanzi e dei suoi collaboratori.>>