Salve, Polo e-news.
Benvenuto in Polo e-news, la newsletter ufficiale del Polo Museale Fiorentino




A cura
di Marco Ferri
e Marco Fossi



Polo e-news | Numero 5 del 24 aprile 2012

HOME POLO MUSEALE MUSEI DEL POLO MOSTRE IN CORSO

OGNI GIOVEDì "APERITIVO AD ARTE" AGLI UFFIZI



Novità alla Galleria degli Uffizi. Grazie alla collaborazione tra Polo Museale fiorentino, Firenze Musei, Ataf e Ntv, da giovedì 26 aprile prende il via Aperitivo ad Arte, programma di visite alle sale dei pittori stranieri (primo fondamentale segmento espositivo dei “Nuovi Uffizi” inaugurato lo scorso dicembre) ma in orario serale, esclusivo, dalle 19.30 in poi. Unitamente a questa straordinaria opportunità, i visitatori potranno gustare un ottimo aperitivo con buffet sulla terrazza della Galleria, sopra la Loggia dei Lanzi, la stessa che tra il XVI e il XVIII secolo ospitava i Granduchi di casa Medici, e i loro familiari, per piacevoli serate all’aperto durante le quali si ascoltava musica in un ambiente unico, immersi nel verde di profumate piante di agrumi e con vista mozzafiato su alcuni dei più importanti edifici-simbolo di Firenze. Gli ingredienti principali di Aperitivo Ad Arte sono lo scenario d'eccezione  e la possibilità di visitare le nuove otto sale dei pittori stranieri del Cinquecento, giornalisticamente ribattezzate "sale blu", della Galleria degli Uffizi. E infatti, come “testimonial” d’eccezione dell’iniziativa, è stata scelta una delle opere di maggior suggestione delle nuove sale degli Uffizi, La contessa di Chinchon, dipinta tra il 1797 e il 1801 da Francisco Goya. Aperitivo ad Arte, appuntamento esclusivo della primavera fiorentina, è in programma ogni giovedì dalle 19 alle 21.30 a partire dal 26 aprile e fino alla fine di giugno. Le visite alle nuove sale saranno libere, possibili durante tutto l'arco di Aperitivo ad arte per ammirare da vicino, oltre ai dipinti di Goya, anche di Rubens e di altri maestri spagnoli, fiamminghi, olandesi, tedeschi. L'ingresso, al prezzo di 10 euro, avverrà dall’accesso alla nuova scala, nel braccio di Ponente degli Uffizi, dietro la Loggia dei Lanzi. È possibile (ed è consigliata) la prenotazione attraverso Firenze Musei (055-294883) o il call center Ataf (chiamando i numeri 800.424500 da telefono fisso e 199.104245 da telefono mobile). Firenze Musei seguirà l’organizzazione dell’evento insieme ad Ataf, partner tecnico dell'iniziativa che curerà la promozione di Aperitivo ad Arte attraverso i propri spazi (autobus e pensiline di fermata); gli altri partner dell’iniziativa sono Ntv e Bartolini sas.

NOTTE BIANCA E PRIMO MAGGIO: I MUSEI APERTI



Anche quest’anno il Polo Museale fiorentino aderisce alla “Notte bianca” con apertura straordinaria e prolungamento dell’orario di alcuni musei. Lunedì 30 aprile, infatti, la Galleria dell’Accademia sarà aperta dalle 8.15 alle 18.50 con il normale ingresso a pagamento; anche la Galleria degli Uffizi sarà aperta dalle 8:15 alle 18.50 con il normale ingresso a pagamento, mentre dalle 19 alle 24 verrà effettuata un’apertura al pubblico ad ingresso libero; quindi il Complesso monumentale di Orsanmichele: oltre il consueto orario di apertura dalle 10 alle 17, la Chiesa e il Museo di Orsanmichele saranno aperti al pubblico anche dalle 19 alle 24; qui, alle 22, si terrà “Omaggio a Vespucci. In viaggio verso l’America”, concerto dell’Orchestra da Camera Fiorentina diretta da Giuseppe Lanzetta, con musiche di Morricone, Rota, Gershwin, Bernstein, Armstrong e Carmichael. Da segnalare che nella Loggia dei Lanzi sarà sistemato un pianoforte che servirà per esibizioni musicali e vocali durante l’intera “Notte Bianca”. Gli altri musei statali fiorentini osserveranno i rispettivi orari ordinari di chiusura e apertura al pubblico. Martedì 1 maggio saranno aperti in via straordinaria la Villa di Cerreto Guidi (ore 8.15-19), la Villa della Petraia (ore 8.15-18.30), il Giardino della Villa di Castello (ore 8.15-18.30), la Villa di Poggio a Caiano (ore 8.15-18.30), il Museo Nazionale del Bargello (ore 8.15-13.50), il Museo di Palazzo Davanzati (ore 8.15-13.50) e il Giardino di Boboli (ore 8.15-18.30,  mentre gli altri musei di Palazzo Pitti rimarranno chiusi al pubblico). Da segnalare che l’ingresso alle ville medicee sarà gratuito, mentre nei luoghi della cultura con ingresso a pagamento (Museo del Bargello, Museo Davanzati e Giardino di Boboli) è prevista l’entrata con un biglietto al costo simbolico di € 1,00, ferme restando le gratuità di legge. (nella foto il Crocifisso attribuito a Michelangelo, in mostra nella Cappella del Podestà al Museo Nazionale del Bargello)


"IL SUONO GIOVANE" A CASA MARTELLI



Si intitola "Il Suono giovane: musica a Casa Martelli" ed è una rassegna di concerti che avranno per protagonisti giovani musicisti. Si terranno nell'arco di un mese - tra la fine di aprile e la fine di maggio - a Casa Martelli (via Zannetti 8) appunto, grazie alla collaborazione tra l'Associazione Insieme per San Lorenzo e la direzione del Museo stesso. Saranno quattro concerti di musica da camera - inizio sempre alle 11.30 e ingresso libero - alla scoperta della nobile dimora fiorentina. Il primo appuntamento è per sabato 28 aprile con Federico Mechelli al violino e Massimiliano Iezzi al pianoforte: saranno eseguite musiche di Beethoven, Kreysler, Skrjabin e Brahms. Gli altri appuntamenti sono programmati per il 5, il 12 e il 26 maggio. Al termine dei concerti seguirà un aperitivo gentilmente offerto dai commercianti del quartiere. Info: 320.0709569. 


IN MOSTRA A PALAZZO PITTI



Durante la XIV edizione della Settimana dei Beni Culturali, la Galleria d'arte moderna di Palazzo Pitti ha esposto al pubblico, dopo l’intervento di restauro eseguito dall’Opificio delle Pietre Dure, il dipinto di Max Klinger La Sirena. La grande tela  rimarrà alla GAM per dieci anni in base all’Atto di  Comodato stipulato tra Villa Romana, fondata nel 1905, e la Soprintendenza  Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Firenze. La presentazione ufficiale del dipinto avverrà sabato 28 aprile, alle 16, nel Saloncino delle Statue, alla Galleria d'Arte Moderna di Palazzo Pitti. L’opera, realizzata nel 1895, proviene appunto da “Villa Romana”  che  fu la dimora prescelta dal pittore tedesco durante i suoi ripetuti soggiorni a Firenze. Max Klinger acquistò l’edificio, situato in via Senese, con il contributo di un gruppo di amici amanti dell’arte al fine di concedere agli artisti stranieri una prestigiosa sede di lavoro e di promozione. Alla presentazione, oltre alla soprintendente Cristina Acidini e alla direttrice dall GAM, Annamaria Giusti, interverranno Pavla Langer (che parlerà de "Il mare, la donna e l’abisso: La Sirena di Max Klinger"), Angelika Stepken (che interverrà su "Villa Romana: un’iniziativa artistica persistente") e il soprintendente Marco Ciatti (che illustterà "Il restauro dell’Opificio delle Pietre Dure"). 


Polo e-news