• Virtù d'amore
    Mostra
  • La casa e la camera
    La casa e la camera
  • Rituali di nozze
    Rituali di nozze

Virtù d'amore

Pittura nuziale nel Quattrocento fiorentino

La mostra rievoca, attraverso l’esposizione di oltre 40 pregevoli tavole del Quattrocento, la vita coniugale nel Rinascimento, i ruoli nella coppia e in particolare il ruolo femminile in ambito domestico. Queste tavole dipinte sono nate come parti di sontuosi arredi – cassoni, spalliere, letti – delle case fiorentine del Quattrocento e in esse si celebrano il matrimonio e la stirpe, le virtù civiche e coniugali. Commissionate in occasione delle nozze, erano destinate ad arredare soprattutto la camera degli sposi, fulcro della vita coniugale privata e pubblica. La mostra ha preso spunto dal cosiddetto Cassone Adimari (piano terreno, sala del Colosso) dipinto dal fratello di Masaccio, Giovanni di Ser Giovanni detto lo Scheggia, che è in realtà una grande spalliera raffigurante un ballo rinascimentale.

Credits
FotoGallery
Virtù d'amore
Virtù d’amore Pittura nuziale nel ‘400 fiorentino Galleria dell’Accademia – Museo Horne 8 giugno – 12 dicembre 2010 Presidenza / Exhibition President Cristina Acidini Antonio Paolucci Curatela / Curators Franca Falletti Elisabetta Nardinocchi Claudio Paolini Daniela Parenti Ludovica Sebregondi Assistenza alla curatela / Assistant to the curators Francesca Ciaravino Segreteria generale / General Secretaries Marzia Marigo Cristina Panconi Allestimento / Exhibition design Direzione dei lavori / Technical Management Maria Cristina Valenti Ideazione e progettazione dell’allestimento / Concept and Exhibition Design Giancarlo Lombardi Realizzazione / Implementation Opera Laboratori Fiorentini Spa Catalogo / Catalogue Giunti Editore